Sport e Obesità: la Situazione Italiana

Fabbisogno Energetico e Implicazioni Nella Dieta
27 luglio 2016

Vuoi Rimanere Aggiornato Sui Servizi, Sui Contenuti e Sulle Iniziative di Sport Food Labs?

SOVRAPPESO E OBESITÀ : LA SITUAZIONE

L’Italia è un Paese di sportivi o siamo un popolo di sedentari? E come questo aspetto influisce sullo stato generale della nostra salute, anche in rapporto a problematiche quali il sovrappeso e l’obesità?

In questo nostro primo articolo abbiamo voluto provare a rispondere a queste domande analizzando la situazione dell’Italia sul tema della pratica sportiva e dell’eccesso di peso, partendo dai dati disponibili. Incominciamo col dire che la situazione non è particolarmente rosea, soprattutto sul fronte dell’obesità visto che in Italia più di una persona su dieci (10,3%) è obesa, mentre oltre una su tre è in sovrappeso (il 36,1%). Il problema caratterizza soprattutto i maschi con quasi il 44,7% dei maggiorenni che risulta sovrappeso e il 10,9% obeso, piuttosto che le femmine con percentuali pari rispettivamente a 28,2% e a 9,7%. A livello territoriale sovrappeso ed obesità risultano più diffusi al Sud con il 40% della popolazione in eccesso ponderale e ben l’11,7% considerata obesa, mentre gli occupati risultano più in forma dei pensionati e delle casalinghe.
Questi dati forniti dall’Istat (2014) prendono come riferimento l’Indice di Massa Corporea (IMC), un indicatore dello stato di peso forma, basato sul rapporto tra peso e quadrato dell’altezza.

In Italia più di una persona su dieci (10,3%) è obesa, mentre oltre una su tre è in sovrappeso (il 36,1%)

Il tema del sovrappeso e soprattutto quello dell’obesità non sono assolutamente da sottovalutare, in quanto le ripercussioni sulla salute e sulla qualità della vita sono notevoli. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’obesità, infatti, è strettamente correlata all’aumento del diabete, di problematiche connesse all’apparato cardiovascolare e anche ad alcune forme di tumore. Inoltre l’essere sovrappeso ha effetti negativi anche sull’attività fisica e sullo stato d’animo, andando a peggiorare la qualità della vita.
Insomma la situazione non è certo rosea, ma migliore che in altri Paesi occidentali (Usa su tutti) e in più risulta che nel periodo 2005-2014 la percentuale di obesi in Italia sia peggiorata “solo” dello 0,4% a fronte invece di un aumento di quasi un punto e mezzo della percentuale delle persone in sovrappeso. La buona notizia è che il sovrappeso, in primis, ma anche l‘obesità si possono combattere con il ricorso a stili di vita alimentari più salutari e con l’aumento dell’attività fisica, magari chiedendo, come primo passo, qualche consiglio al proprio medico curante.
Appurato che non siamo un popolo in perfetta forma, vediamo ora che dicono i dati in merito alla pratica sportiva.

0
PERCENTUALE POPOLAZIONE OBESA
0
PERCENTUALE POPOLAZIONE IN SOVRAPPESO
0
PERCENTUALE POPOLAZIONE CHE PRATICA SPORT SALTUARIAMENTE
0
PERCENTUALE POPOLAZIONE CHE PRATICA SPORT IN MANIERA CONTINUATIVA

LA PRATICA SPORTIVA IN ITALIA

In Italia Il 33,3% della Popolazione pratica sport, mentre quasi quattro su 10 non svolgono né sport né alcuna attività fisica!

Sempre facendo riferimento alle serie storiche dell’Istat, scopriamo che nel 2015 la percentuale di italiani che svolge un’attività fisica in modo continuativo raggiunge il 23,8% , mentre un altro 9,5% di popolazione pratica sport in maniera saltuaria. In pratica il 33,3% della popolazione, esattamente un italiano su tre pratica sport. Dall’altra parte, purtroppo, quasi 4 italiani su 10 (il 39,9%) sono sedentari e non svolgono né sport, né attività fisica.
A livello di genere è forte il divario tra maschi e femmine con i primi che raggiungono una percentuale di pratica sportiva (assidua o saltuaria) del 39,7%, ben 12,5 punti in più delle seconde, mentre il tasso di sedentarietà maschile è del 35,1% contro il 44,3% di quello femminile.
Sul fronte geografico notiamo un alto livello di inattività nel Mezzogiorno con ben il 53,2% della popolazione che non svolge nessuna attività fisica, contro il 28% del Nord-est, il 31,5% del Nord-ovest e il 39,5% del Centro. Un dato questo che dipende da diversi motivi, tra i quali anche “ragioni culturali” e “tradizioni famigliari” infatti, le serie statistiche mostrano che più i genitori tendono ad essere sportivi più i giovani saranno influenzati da questo aspetto in maniera significativa. Difatti quattro figli su cinque praticano sport se i loro genitori sono sportivi. Una ragione in più per iniziare a muoversi!
Insomma questi dati non ci qualificano esattamente come un popolo di sportivi (anzi), ma qualche dato positivo c’è. Infatti la percentuale di persone che praticano sport in maniera continuativa risulta essere la più alta dal 2006, con una crescita di 3,3 punti percentuali, e la percentuale di sedentari, seppur non ai minimi risulta stabile e in diminuzione rispetto al 2013.

Hai qualche Richiesta da Farci o Consiglio da Darci?

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI CORRELATI

Shares